La stagione 2018/2019 è cominciata a Mascarino con il primo raduno del gruppo U14 (annata 2005), che comprende i ragazzi della Benedetto 1964, Peperoncino Basket e Pallacanestro SANGIORGIO.

La novità di questa stagione consiste nel fatto che le tre società collaboreranno ad un progetto condiviso, che vedrà la formazione di due squadre: Sports Partnership.
Una parteciperà al campionato U14 Elitè e sarà allenata da [lucabrochetto_txt] (responsabile tecnico del Peperoncino Basket), mentre l’altra scenderà in campo nel campionato regionale di categoria, guidata da un’icona ben nota nel panorama del basket italiano, nonché presidente della Pallacanestro SANGIORGIO, Augusto Binelli.

L’obiettivo primario resta la crescita di ogni singolo ragazzo come giocatore e come persona. Come squadra proveremo a fare il meglio possibile, ma la vittoria non è l’unico scopo” ha dichiarato Luca Brochetto, che l’anno scorso ha allenato la squadra U13 del binomio Benedetto/Peperoncino.

La Pallacanestro SANGIORGIO si unisce al progetto con entusiasmo, condividendo gli obiettivi e offrendo a tutti i ragazzi del proprio settore giovanile un’opportunità di crescere in maniera costante.

Si tratta di un progetto che consente a tutti i ragazzi di confrontarsi ad alti livelli con l’obiettivo di aiutarli a crescere. C’è uno staff tecnico pronto, preparato e faremo il massimo per far migliorare i ragazzi e far crescere il gruppo” ha affermato “Gus” Binelli.

Questa collaborazione stimolante va ben oltre l’obiettivo di migliorare i giocatori di una sola annata. Sarà una possibilità per i ragazzi di allenarsi con tecnici preparati, di stringere nuove amicizie e, attraverso tornei e altre iniziative, di condividere tante esperienze nuove e formative insieme. Anche per i relativi staff tecnici delle tre società, che lavoreranno a stretto contatto tutto l’anno con i responsabili del settore giovanile della Benedetto 1964 Marco Savini e della Pallacanestro SANGIORGIO, Daniele Fraboni. Sarà per tutti un’opportunità per confrontarsi e trovare sempre nuovi spunti di crescita.

Il progetto prevede la possibilità di collegare verticalmente i gruppi con le annate vicine e quindi di ampliare le possibilità di confronto con i campionati differenti. Con la nascita di questa collaborazione, l’auspicio, inoltre, è quello di proseguire anche nei prossimi anni, estendendo anche alle annate future questo percorso condiviso volto a valorizzare tutti gli aspiranti cestisti del territorio e di costruire un importante laboratorio cestistico senza precedenti nel nostro territorio.