20181027 - Masi Vs PSG“C’è molto da migliorare, sopratutto dal punto di vista dell’atteggiamento e della mentalità, per affrontare un campionato Gold. Occorre più personalità e voglia di lottare, senza nascondersi in stupidaggini e scuse varie.”…le impressioni dei tecnici a fine gara.
Dopo un primo quarto giocato con la giusta energia (vinto 15 a 13), il secondo quarto è stato pessimo: 12 palle perse e troppe disattenzioni difensive, soprattutto a rimbalzo. Due punti realizzati, nel secondo quarto, non possono mai essere sufficienti per pensare di poi vincere una partita fuori casa contro un’aggressivissima Masi.

I dodici punti dell’intervanno non sarebbe neppure impossibili da recuperare, ma la scintilla difensiva non si accende mai e non bastano piccoli parziali che possano dare l’impressione di riaprire la partita a dare la giusto slancio per una vera rimonta.
Vinto il terzo quarto di un punto ma poi perso di 9 il quarto tempo, la partita si conclude col punteggio di 63 a 43.

Fa molta impressione il numero totale delle palle perse: 37 (7, 12, 4, 11), molti dei quali su facili passaggi o rimbalzi.

Le molte assenze per infortunio non possono essere una valida giustificazione per i ragazzi che hanno giocato la partita sotto tono, c’è molto da lavorare nelle prossime de settimane e OCCORRE ELIMINARE DALLA PROPRIA TESTA L’IDEA DELL’ALIBI, occorre adattarsi al metro arbitrale velocemente e senza discussione.