Il percorso professionale di Pierfrancesco Magri e della [PSG] si separano dopo cinque stagioni.

Ringraziamo Pier per l’impegno profuso e la voglia di fare crescere la PSG; fattori molto apprezzati che gli hanno permesso, anno dopo anno, di crescere e di ottenere sempre maggiore fiducia di tutti, anche in ottica del raggiungimento degli obiettivi societari.

Ci teniamo ad augurare a Pier le migliori fortune professionali, anche lontano da quello che noi spiariamo lui senta come “casa”, cioè San Giorgio di Piano.

In bocca al lupo, Pier